Spazio lettura – Orgoglio e pregiudizio

Eccoci qui al mio secondo post riguardante le mie letture. Ho finito questo libro di Jane Austen più di un mese fa e, quando lo raccontavo ad amici e parenti, la reazione che ricevevo era una alzata di sopracciglia e un “Ce l’hai fatta? Io l’ho mollato a metà!”. Devo dire che anche io sono stata tentata di abbandonare questo libro un bel po’ di volte, eppure c’era sempre qualcosa che mi spigeva a riprenderlo, riguardarlo, continuare e leggere quelle splendide frasi piene di aggettivi che fanno perdere le speranze sicuramente a un lettore inesperto (non che io sia una esperta in materia, ma sono abbastanza testarda, se inizio un libro e arrivo almeno a un terzo, lo devo finire).
I miei sforzi sono stati ripagati; ho letto l’ultima parte del libro a una velocità pazzesca, non riuscivo a smettere di leggere, bramavo sempre qualche indizio nuovo, vedevo ogni singola scena in maniera limpida e precisa nella mia mente. E la fine, il passaggio sempre più critico per me, mi ha soddisfatta. L’autrice è riuscita a creare quella giusta attesa che ha permesso al lettore coraggioso di arrivare alla fine con un senso di pace.
La fine. Che argomento difficile! Perchè, dovete sapere, io sono sempre scettica sui finali sia dei film che dei libri. Ogni volta mi dico ” E quindi? Perchè è finito così? Perchè non continua? Che fine fa taldeitali?, non mi va mai bene niente (io, da massima esperta, mi permetto di denigrare scelte stilistiche di film e libri…va beh!) ma non ci posso far nulla! Mi lasciano tutti un senso di insoddisfazione che ci mette un po’ ad andar via! E quando finalmente trovo un libro o un film che finisce nella maniera che io ritengo corretta, sono felice.

E poi, voglio dire, stiamo parlando di Jane Austen. Ho detto tutto.

Amazon – Orgoglio e pregiudizio

Ah, alla fine mi sono comprata anche Ragione e sentimento!

Se ti è piaciuto, condividi

Lascia un commento